Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DILEF Dipartimento di Lettere e Filosofia

Stefania Iannizzotto

immagine

 

Qualifica

Assegnista di ricerca
L-FIL-LET/12 Linguistica italiana

 

Indirizzo

Dipartimento di Lettere e Filosofia
Piazza Savonarola, 1
50132 Firenze

 

Contatti

stefania.iannizzottoatunifi.it
iannizzottoatcrusca.fi.it

 

Attività di ricerca

 

  • Dal 1° luglio 2016 al 30 giugno 2017: titolare di un assegno di ricerca per il settore scientifico disciplinare L-FIL-LET/12 “Linguistica italiana”, con un programma di ricerca dal titolo "Analisi della lingua del Manifesto degli Studi e riscrittura in base ai criteri di trasparenza della lingua amministrativa e di migliore fruizione dei contenuti sui canali web ufficiali d’Ateneo", conferito dal Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze.
  • Dal 1° gennaio 2010 al 31 dicembre 2015: titolare di un assegno di ricerca per il settore scientifico disciplinare L-FIL-LET/12 “Linguistica italiana”, con un programma di ricerca dal titolo "L’italiano in Sicilia nel Cinque-Seicento: gli strumenti normativi", conferito dal C.L.I.E.O. (Centro di Linguistica Storica e Teorica: Italiano, Lingue Europee, Lingue Orientali) – Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze.
  • Dal 1° febbraio 2007 al 31 gennaio 2009:  titolare di un assegno di ricerca per il settore scientifico disciplinare L-FIL-LET/12 “Linguistica italiana”, con un programma di ricerca dal titolo "Toscanizzazione in Sicilia tra Cinquecento e Seicento: canone filologico-linguistico e realizzazioni testuali", conferito dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania.

 

Note

 

Formazione

  • Si è laureata in data 18/03/2011 (a.a. 2009/2010), presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, con la votazione di 110/110 e lode con una tesi in Storia della lingua italiana, di cui è stata relatrice la prof.ssa Gabriella Alfieri, dal titolo La scrittura amministrativa tra linguisti e giuristi: la Guida dell’Accademia della Crusca e dell’Ittig.
  • Ha partecipato al corso di formazione su Mac OS X (Catania, 14-17 dicembre 2009), organizzato dall’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – sezione di Catania).
  • In data 27/09/2007 ha conseguito, con giudizio di distinzione, la Certificazione in didattica dell’italiano a stranieri (CEDILS), rilasciata dal Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.
  • In data 30/05/2006 ha conseguito l'abilitazione all’insegnamento per la classe di concorso A051, con una tesi dal titolo "Fare e imparare. L’esperienza della scuola di specializzazione", conseguendo la valutazione di 80/80, presso la Scuola Interuniversitaria Siciliana di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario (SISSIS), sede di Catania.
  • Ha partecipato al Corso Digitaliazzazione del libro antico: dalla pagina al file digitale. Creazione di un prodotto editoriale finito (Gazzada, 30 novembre – 2 dicembre 2006), organizzato dall’ABEI (Associazione dei Bibliotecari Ecclesiastici Italiani).
  • In data 21/02/2005 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Filologia Moderna (curriculum linguistico), presso il Dipartimento di Filologia Moderna della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, con una tesi di impianto storico-linguistico, di cui è stata tutor la prof.ssa Gabriella Alfieri, dal titolo Processi di toscanizzazione nella Sicilia del Cinquecento. Analisi linguistica dell’Iconomica di Paolo Caggio.
  • Nell’anno accademico 2004-2005 ha frequentato il Master di II livello in Studi sul libro antico e per la formazione di figure di bibliotecario manager impegnato nella gestione di raccolte storiche, organizzato dal CISLAB (Centro interdipartimentale di Studi sui Beni Librari e Archivistici) dell’Università degli Studi di Siena, conseguendo la valutazione finale di 30/30 e lode, con una tesi dal titolo "Incunaboli e cinquecentine stampate in Sicilia conservate presso le Biblioteche riunite Civica e A. Ursino Recupero".
  • Dal 25 al 30 ottobre 2005 ha partecipato al IX corso d’eccellenza "Il Futuro del Passato – La biblioteca fra tradizione e innovazioni tecnologiche: Le mille e una cultura: scrittura e libri fra oriente e occidente", organizzato a Ravello  dal Centro universitario europeo per i Beni Culturali.
  • Nel quadrimestre febbraio-maggio 2002, avendo vinto una borsa di studio dell’Università degli Studi di Catania per l’addestramento alla ricerca scientifica di laureandi e neo-laureati presso università e istituzioni di ricerca italiane e straniere, ha svolto, presso l’Accademia della Crusca, una ricerca dal titolo Toscanismo e toscanizzazione nella Sicilia del Cinquecento: Paolo Caggio e Argisto Giuffredi.
  • Dal 15 al 26 luglio 2002 ha frequentato il CLIC (Corso di lingua italiana contemporanea), corso di alta formazione post-laurea sul tema La lingua della nuova letteratura italiana, organizzato dall’Università per Stranieri di Perugia, conseguendo la valutazione finale di 30/30 e lode.
  • Si è laureata in data 04/07/2000 (a.a. 1999/2000), presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, con la votazione di 110/110 e lode con una tesi in Storia della lingua italiana, di cui è stata relatrice la prof.ssa Gabriella Alfieri, dal titolo "Leopardi e la storia della lingua italiana. Percorsi linguistici nello Zibaldone"

 

Riconoscimenti e affiliazioni

  • Dal gennaio 2012 fa parte come socia cofondatrice di AQuAA (Associazione per la qualità degli atti amministrativi).
  • Dal novembre 2011 è socia dell’ASLI (Associazione per la storia della lingua italiana).
  • Da giugno 2005 fa parte come socia corrispondente del CSFLS (Centro di studi filologici e linguistici siciliani).
  • In data 29 giugno 2001 ha vinto il Premio Nazionale Tesi di Laurea “Giacomo Leopardi” 2001 (VIII edizione), bandito dal Centro Internazionale di Studi Leopardiani.

 

Attività scientifica


Si è dedicata principalmente ai seguenti filoni di ricerca, inerenti alla storia della lingua italiana dal XVI al XXI secolo:
-    toscanizzazione in Sicilia nel Cinquecento
-    storia dell’italiano ottocentesco
-    italiano televisivo
-    semplificazione della lingua amministrativa
-    lingua della comunicazione
-    digitalizzazione e editoria multimediale

  • 2014
    - È inserita nel progetto Versione elettronica della V edizione del Vocabolario degli Accademici della Crusca. Controllo filologico del testo elettronico e marcatura XML-TEI in base alla DTD della Lessicografia della Crusca in rete dell’Accademia della Crusca.
    - È stata nominata cultore della materia per l’insegnamento di Linguistica italiana (L-FIL-LET/12) del corso di laurea in Scienze della formazione primaria (B198) dell’Università degli Studi di Firenze.

  • 2012
    - È inserita nel gruppo di lavoro misto (linguisti e bibliotecari) per l’impiego del Nuovo soggettario. Guida al sistema italiano di indicizzazione per soggetto e successiva documentazione nell’ambito della convenzione stipulata tra la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze e l’Accademia della Crusca.
    - Da novembre 2012 si occupa della pagina Facebook e del canale Youtube ufficiali dell’Accademia della Crusca.

  • 2011
    -  È inserita nel gruppo di lavoro del Laboratorio di Immagine Coordinata dell’Università degli Studi di Firenze promosso dai docenti Carlo Sorrentino (Scienze Politiche), Saverio Mecca (Architettura), Gaetano Aiello (Economia), Simone Guercini (Economia), Luca Toschi (Lettere e Filosofia), Marco Biffi (Lettere e Filosofia) e Giuseppe Lotti (Architettura).

  • 2010
    - Collabora al progetto di ricerca VIVIT. VIVI ITALIANO promosso dall’Accademia della Crusca, [coordinatore nazionale del progetto; le altre unità di ricerca sono il CLIEO e il MICC (centri di eccellenza dell’Università di Firenze), l’Università di Modena e Reggio Emilia e l’Università di Padova] che ha l’obiettivo di costruire un grande archivio digitale integrato di materiali didattici, testi e documentazioni iconografiche e multimediali per la conoscenza all’estero del patrimonio linguistico e storico-culturale italiano, con particolare riguardo e destinazione a italiani all’estero di seconda e terza generazione.
    - È inserita nel progetto di ricerca PACTO – Portale per la produzione e l’accesso agli Atti dei Comuni e degli altri enti locali della Toscana, promosso dall’Accademia della Crusca, dal CLIEO (Centro di Linguistica Storica e Teorica: Italiano, Lingue Europee e Lingue Orientali) e dall’ITTIG (Istituto di Teoria e Tecniche dell’Informazione Giuridica – CNR) che ha come obiettivo la stesura di un manuale di regole e suggerimenti per la redazione di atti amministrativi destinato alle amministrazioni locali di tutta Italia (Guida alla redazione degli atti amministrativi. Regole e suggerimenti).

  • 2009
    - Ha collaborato al progetto di ricerca SLITIP – Strumenti Linguistici e Informatici per Testi Istituzionali e Professionali chiari ed efficaci, promosso dal CLIEO (Centro di Linguistica Storica e Teorica: Italiano, Lingue Europee e Lingue Orientali) e dall’ITTIG (Istituto Di Teoria e Tecniche Dell’informazione Giuridica – CNR).

  • 2007
    - Nell’ambito delle attività del Laboratorio multimediale di sperimentazione audiovisiva (la.mu.s.a.) della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, si è occupata della revisione testuale del dvd-rom Catania. La città, la sua storia, allegato al volume omonimo a cura di Giuseppe Giarrizzo e Maurice Aymard, Domenico Sanfilippo Editore, Catania 2007

  • 2006-2009
    -  Nell’ambito delle attività del Laboratorio multimediale di sperimentazione audiovisiva (la.mu.s.a.) della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, coordina il progetto di digitalizzazione del “Fondo Federico De Roberto”, custodito presso la Biblioteca della Società di Storia Patria di Catania.
    -  È inserita nel progetto di ricerca in rete sulla didattica dell’italiano agli stranieri denominato Educare alla lettura e alla scrittura nella società multimediale e muliculturale, promosso dalle Facoltà di Lettere e Filosofia e di Scienze della Formazione dell’Università degli studi di Catania e dall’Istituto Comprensivo “A. Manzoni”, Catania.

  • 2006-2008
    - Nell’ambito delle attività del Laboratorio multimediale di sperimentazione audiovisiva (la.mu.s.a.) della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, è responsabile del progetto editoriale in dvd-rom Il monastero di Giancarlo De Carlo, a cura di Giuseppe Giarrizzo e Antonino Leonardi.

  • 2005
    - È inserita nel progetto di ricerca interdisciplinare sui linguaggi televisivi per bambini TV, ragazzi e educazione ai media, promosso in collaborazione tra le cattedre di Storia della lingua italiana (prof.ssa Rosaria Sardo) e di Sociologia della comunicazione (prof. Marco Centorrino) dell’Università degli Studi di Catania e di Storia del Cinema e della Televisione (prof. Giovanni Caviezel) dell’Interior Design Institute & Ateneo Creativo di Milano.
    - Da ottobre è responsabile della comunicazione e dei progetti editoriali del Laboratorio multimediale di sperimentazione audiovisiva (la.mu.s.a.) della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania (fino a giugno 2009).

  • 2004
    - È stata nominata cultore della materia nel settore disciplinare L-FIL-LET/12 presso il Dipartimento di Filologia moderna dell’Università degli Studi di Catania (fino al 2010).
    - Nell’ambito del progetto denominato Generi testuali e patrimonio librario nella Sicilia centro e sud-orientale tra ’500 e ’600, promosso dal Corso di laurea in Scienze dei Beni Culturali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, ha usufruito di un contratto di collaborazione alla ricerca per la catalogazione e l’archiviazione informatizzata del patrimonio testuale cinque-secentesco manoscritto e a stampa custodito presso le biblioteche dell’area territoriale siracusana.
    - Fa parte, occupandosi di romanzi sceneggiati, di fiction tratta da testi letterari e di miniserie, del gruppo di ricerca sul linguaggio televisivo, coordinato dalla prof.ssa Gabriella Alfieri, che ha come oggetto di studio la caratterizzazione descrittiva dell’italiano trasmesso, dalla paleo- alla neotelevisione.

  • 2003
    -    È inserita nel progetto di ricerca COMPLINESS - Competenze linguistiche essenziali per il percorso universitario, promosso in cooperazione tra le cattedre di Storia della lingua italiana dell’Università degli Studi di Catania (prof.ssa Gabriella Alfieri e prof.ssa Rosaria Sardo) e di Linguistica italiana dell’Università degli Studi di Roma Tre (prof. Paolo D’Achille), e mirante a monitorare i livelli di competenza linguistica e testuale degli studenti della scuola secondaria ai fini dell’accesso all’università.

  • 2002
    - È inserita nel progetto di ricerca coordinato dalla prof.ssa Margherita Spampinato sull’archiviazione informatizzata di testi del ’500 e del ’600, denominato CLIO (Corpora linguistici italiani online), che ha coinvolto le Università di Lecce, della Basilicata, di Milano, di Roma e di Catania (finanziamento ex 40%).
    - È inserita nel progetto di ricerca coordinato dalla prof.ssa Gabriella Alfieri denominato Riflessi linguistici del Verismo in Sicilia tra Otto e Novecento (finanziamento ex 60%).

  • 2001
    È inserita nel progetto di ricerca coordinato dalla prof.ssa Gabriella Alfieri denominato L’italiano televisivo degli anni Novanta: fiction e intrattenimento (finanziamento ex 60%).

 

Esperienze lavorative

  • In qualità di cultrice della materia e di collaboratrice di cattedra, ha svolto attività seminariali nell’ambito degli insegnamenti di Storia della lingua italiana, di Lingua italiana e comunicazione e di Grammatica italiana e ha tenuto laboratori di scrittura testuale in lingua italiana per i corsi di laurea della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania. Inoltre ha tenuto laboratori sulla teoria e le tecniche della digitalizzazione del materiale librario.
  • Collaboratrice di cattedra
    - Dal 2001 al 2010 ha collaborato con le cattedre di Storia della lingua italiana (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12), di Lingua italiana e comunicazione (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12) e di Grammatica italiana (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12) dei corsi di laurea triennali e di specializzazione di Lettere e di Scienze della Comunicazione della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, tenendo dei seminari sulle problematiche storico-linguistiche cinque-secentesche e preunitarie.
    -  Nell’a.a. 2002/2003 ha svolto 20 ore di lezione come collaboratrice di cattedra di Linguistica Italiana (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12) per il Corso di Laurea in Scienze Storiche e Politiche della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania.
  • Titolare di contratto di insegnamento:
    -    Nell’a.a. 2005/2006, è titolare di un contratto per l’insegnamento denominato Seminario italiano (20 ore) nell’ambito del Corso di Laurea in Scienze del Servizio Sociale della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania.
    -    Nell’a.a. 2006/2007, è titolare di un contratto per l’insegnamento denominato "Seminario italiano" (20 ore) nell’ambito del Corso di Laurea in Scienze del Servizio Sociale della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania.
    -    Nell’a.a. 2006/2007 è titolare dell’insegnamento di Linguistica italiana (didattica) per l’indirizzo Linguistico-letterario (classi di concorso 43A e 50A) presso la Scuola Interuniversitaria Siciliana di Specializzazione per l’insegnamento nella Scuola Secondaria (SISSIS) – Corso speciale di durata annuale per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di 1° e 2° grado (20 ore).
    -    Nell’a.a. 2007/2008 è titolare di un contratto per un modulo su "L’italiano nella storia: punti di svolta nella storia linguistica italiana (età mod. e contemp.; fondamenti linguistici dell’identità italiana)", nell’ambito dell’insegnamento di Linguistica italiana (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12) del Corso di Laurea in Scienze Storiche e Politiche della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania.
    -    Nell’a.a. 2008/2009 è titolare di un contratto per un modulo su "L’italiano nella storia: punti di svolta nella storia linguistica italiana (età mod. e contemp.; fondamenti linguistici dell’identità italiana", nell’ambito dell’insegnamento di Linguistica italiana (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12) del Corso di Laurea in Scienze Storiche e Politiche della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania.
    -    Nell’a.a. 2009/2010 è titolare di un contratto per due moduli su "L’italiano nella storia: punti di svolta nella storia linguistica italiana (età mod. e contemp.; fondamenti linguistici dell’identità italiana, nell’ambito dell’insegnamento di Linguistica italiana" (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12) del Corso di Laurea in Scienze Storiche e Politiche della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania.
  • Tutor di cattedra a contratto:
    -    Nell’a.a. 2002/2003, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia Regionale di Caltanissetta, ha svolto 36 ore di lezione come collaboratrice di cattedra di Storia della Lingua Italiana (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12).
    -    Nell’a.a. 2004/2005, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia di Caltanissetta, ha svolto 30 ore di lezione come collaboratrice di cattedra di Lingua italiana e comunicazione (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12).
    -    Nell’a.a. 2005/2006, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia di Caltanissetta, ha svolto 30 ore di lezione come collaboratrice di cattedra di Grammatica italiana (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12).
    -    Nell’a.a. 2007/2008, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia di Caltanissetta, ha svolto 30 ore di lezione come collaboratrice di cattedra di Lingua italiana e comunicazione (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12).
    -    Nell’a.a. 2008/2009, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia di Caltanissetta, ha svolto 30 ore di lezione come collaboratrice di cattedra di Lingua italiana e comunicazione (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12).
  • Docente di Italiano lingua seconda:
    -    Nell’a.a. 2005/2006, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, ha collaborato con la prof.ssa Rosaria Sardo per il laboratorio avanzato di formazione alla didattica multimediale dell’italiano a stranieri Progetto "Laposs: una scuola a misura di bambino" (20 ore).
    -    Nell’a.a. 2005/2006, nell’ambito delle attività promosse dalla cattedra di Storia della lingua italiana del Corso di Laurea in Lettere della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, ha svolto 30 ore di lezione per il Laboratorio di italiano scritto per studenti stranieri.
    -    Nell’a.a. 2006/2007, è stata inserita nel progetto di ricerca in rete sulla didattica dell’italiano agli stranieri denominato "Educare alla lettura e alla scrittura nella società multimediale e multiculturale", promosso dalle Facoltà di Lettere e Filosofia e di Scienze della Formazione dell’Università degli studi di Catania e dall’Istituto Comprensivo “A. Manzoni”, Catania.
    -    Nell’a.a. 2006/2007, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, collabora con la prof.ssa Rosaria Sardo per il laboratorio avanzato di formazione alla didattica multimediale dell’italiano a stranieri Progetto "Laposs: una scuola a misura di bambino" (20 ore).
  • Formatore in scrittura professionale in lingua italiana:
    -   Dal 2001al 2011, ha tenuto dei laboratori sulle competenze linguistiche e testuali, destinati agli studenti dei corsi di Laurea in Lettere e Scienze della Comunicazione della Facoltà di Lettere e Filosofia degli Studi di Catania, finalizzati alla didattica della scrittura in lingua italiana. In particolare:
    -    Nell’a.a. 2002/2003, nell’ambito delle attività della cattedra di Storia della Lingua Italiana, ha svolto 250 ore di consulenza linguistica e testuale (CLINT) per gli studenti dei Corsi di Laurea  della Facoltà di Lettere e Filosofia.
    -    Nell’a.a. 2002/2003, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia Regionale di Caltanissetta, ha svolto 30 ore di lezione come collaboratrice di cattedra di Storia della Lingua Italiana per l’insegnamento denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto".
    -    Nell’a.a. 2002/2003, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia Regionale di Caltanissetta, ha svolto 15 ore di lezione di recupero per l’insegnamento denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto".
    -    Nell’a.a. 2002/2003, nell’ambito dell’insegnamento di Storia della Lingua Italiana ha tenuto, in collaborazione con il Dott. Andrea Viviani dell’Università degli Studi Roma Tre, il laboratorio di italiano scritto denominato "Strategie di intervento sulla competenza metalinguistica" (30 ore).
    -    Nell’a.a. 2002/2003, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia Regionale di Caltanissetta, ha tenuto, in collaborazione con il Dott. Andrea Viviani dell’Università degli Studi Roma Tre, il laboratorio di italiano scritto denominato "Strategie di intervento sulla competenza metalinguistica" (15 ore).
    -    Nell’a.a. 2003/2004, nell’ambito delle attività della cattedra di Storia della Lingua Italiana, ha svolto 250 ore di consulenza linguistica e testuale (CLINT) per gli studenti dei Corsi di Laurea  della Facoltà di Lettere e Filosofia.
    -    Nell’a.a. 2003/2004, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia Regionale di Caltanissetta, ha svolto 30 ore di lezione come collaboratrice di cattedra di Filologia Romanza per l’insegnamento denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto".
    -  Nell’a.a. 2004/2005, nell’ambito delle attività della cattedra di Storia della Lingua Italiana, ha svolto 250 ore di consulenza linguistica e testuale (CLINT) per gli studenti dei Corsi di Laurea della Facoltà di Lettere e Filosofia.
    -  Nell’a.a. 2004/2005, nell’ambito delle attività del Dottorato di Filologia Moderna ha tenuto un seminario su L’italiano giornalistico (6 ore) per i dottorandi del XVIII e del XIX ciclo (curriculum di editing).
    -    Nell’a.a. 2005/2006, nell’ambito delle attività della cattedra di Storia della Lingua Italiana, ha svolto 250 ore di consulenza linguistica e testuale (CLINT) per gli studenti dei Corsi di Laurea  della Facoltà di Lettere e Filosofia.
    -    Nell’a.a. 2005/2006, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia Regionale di Caltanissetta ha svolto 15 ore di lezione come collaboratrice di cattedra di Storia della Lingua Italiana (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12) per l’insegnamento denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto".
    -    Nell’a.s. 2005/2006, nell’ambito del Corso di formazione “Scrittura e dintorni”, promosso dal Liceo Scientifico-Linguistico “Archimede” di Acireale (CT) in collaborazione con la Facoltà di Lettere e Filosofia degli Studi di Catania, ha tenuto una lezione (4 ore) su "Elaborazione e somministrazione di test ed esercizi: il progetto COMPLINESS" (9-12-2005).
    -    Nell’a.a. 2005/2006, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania ha tenuto il corso denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto" (15 ore).
    -    Nell’a.a. 2006/2007, nell’ambito delle attività della cattedra di Storia della Lingua Italiana, ha svolto 250 ore di consulenza linguistica e testuale (CLINT) per gli studenti dei Corsi di Laurea  della Facoltà di Lettere e Filosofia.
    -    Nell’a.a. 2006/2007, nell’ambito della convenzione tra il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Catania e la Provincia Regionale di Caltanissetta ha svolto 18 ore di lezione come collaboratrice di cattedra di Storia della Lingua Italiana (settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/12) per l’insegnamento denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto".
    -    Nell’a.a. 2006/2007, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania ha tenuto il corso denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto".– I livello (15 ore).
    -    Nell’a.a. 2006/2007, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania ha tenuto il corso denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto". – III livello (15 ore).
    -    Nell’a.a. 2007/2008, nell’ambito delle attività della cattedra di Storia della Lingua Italiana, ha svolto 250 ore di consulenza linguistica e testuale (CLINT) per gli studenti dei Corsi di Laurea  della Facoltà di Lettere e Filosofia.
    -    Nell’a.a. 2007/2008, nell’ambito delle attività del Lab.I.S. (Laboratorio di italiano scritto) organizzato dall’Università degli Studi di Catania ha tenuto il laboratorio di II livello per il Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione della Facoltà di Lettere e Filosofia (30 ore).
    -    Nell’a.a. 2007/2008, nell’ambito delle attività laboratoriali extracurricolari organizzate dal la.mu.s.a. (Laboratorio multimediale di sperimentazione audiovisiva) dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dall’Università degli Studi di Catania ha tenuto un laboratorio avanzato denominato Editing e revisione testuale (15 ore).
    -    Nell’a.s. 2007/2008 è docente esperto di didattica della lingua italiana nell’ambito del Progetto PON “Competenze per lo Sviluppo” F.S.E. Obiettivo Specifico B, Azione B1, Modulo 1° “Pensieri e Linguaggi”, Codice del Piano Integrato B-1-FSE-2007-1944, presso il Circolo Didattico “M. Rapisardi” di Catania (30 ore).
    -    Nell’a.a. 2007/2008, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania ha tenuto il corso denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto". – II livello (15 ore).
    -    Nell’a.a. 2007/2008, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania ha tenuto il corso denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto". – III livello (15 ore).
    -    Nell’a.a. 2008/2009, nell’ambito delle attività della cattedra di Storia della Lingua Italiana, ha svolto 250 ore di consulenza linguistica e testuale (CLINT) per gli studenti dei Corsi di Laurea  della Facoltà di Lettere e Filosofia.
    -    Nell’a.a. 2008/2009, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania ha tenuto il corso denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto". – II livello (15 ore).
    -    Nell’a.a. 2008/2009, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania ha tenuto il corso denominato "Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano scritto". – III livello (15 ore).
    -    Nell’anno scolastico 2008/2009 è docente di lettere esperto di lingua italiana con specifiche competenze in analisi testuale cui affidare l’incarico con contratto a prestazione occasionale per monte ore pari a 50 per Obiettivo C – Azione 1 – codice progetto nazionale C – 1 – FSE – 2008 -1857 Lettura e comprensione di testi argomentativi attraverso un accorto uso del lessico, presso il Liceo Artistico Catania, via Mavilla 37 / vico Buonafè 9 – 95124 Catania.
    -    Nell’anno scolastico 2008/2009 è docente esperto in tecniche di comunicazione/animazione e strategie per migliorare il livello di apprendimento e utilizzo della lingua italiana nel progetto PON riferito all’obiettivo C-1-FSE-2008-1899 e denominato Tra il reale e l’immaginario di complessive n. 20 ore, presso l’ Istituto Comprensivo “Mazzini – Di Bartolo”, via A. Di Sangiuliano, 317 – Catania.
  • Dal 2012 a oggi  tiene corsi e laboratori sulla semplificazione della lingua amministrativa per l’Università di Firenze e altri enti e aziende. In particolare:
    -   Nel 2012 (8-15-22 marzo, 5 aprile) ha tenuto, come componente dell’Associazione per la qualità degli atti amministrativi (Aquaa), insieme a Marina Pietrangelo, Cecilia Robustelli e Francesco Romano, il corso "Regole per la redazione degli atti amministrativi" organizzato dal Comune di Firenze.
    -    Nel 2012 (19 aprile) ha tenuto, come componente dell’Associazione per la qualità degli atti amministrativi (Aquaa), insieme ad Angela Frati e Sebastiano Faro, il corso "La redazione degli atti amministrativi" organizzato dalla Regione Basilicata.
    -    Nel 2013 (1° e 3 ottobre) ha tenuto, insieme ad Angela Frati, il corso "Verso un nuovo sito web di Ateneo fiorentino. La lingua istituzionale: dai documenti amministrativi al sito web" organizzato dall’Università degli Studi di Firenze.
    -    Nel 2014 (14 novembre) ha tenuto la lezione "Come superare il burocratese: osservazioni linguistiche" al corso "Reperire, capire, comunicare l'informazione giuridica", organizzato da ITTIG, Aquaa, Ordine dei giornalisti della Toscana.
    -    Nel 2015 (aprile) ha tenuto, insieme ad Angela Frati, un Laboratorio di scrittura giuridica nell’ambito del corso di perfezionamento post lauream "Professioni legali e scrittura del diritto La lingua giuridica com’è, e come dovrebbe essere", organizzato dal Dipartimento di Scienze giuridiche, Dipartimento di Lettere e Filosofia, con il contributo dell’Accademia della Crusca, dell’Istituto di teoria e tecniche dell’informazione giuridica (ITTIG-CNR) e della Fondazione per la formazione forense dell’Ordine degli avvocati di Firenze, sotto il patrocinio dell’Ordine degli avvocati di Firenze e della Scuola superiore dell’Avvocatura.
    -    Nel 2016 (maggio) ha tenuto, insieme ad Angela Frati, un Laboratorio di scrittura giuridica nell’ambito del corso di perfezionamento post lauream "Professioni legali e scrittura del diritto La lingua giuridica com’è, e come dovrebbe essere", organizzato dal Dipartimento di Scienze giuridiche, Dipartimento di Lettere e filosofia, con il contributo dell’Accademia della Crusca, dell’Istituto di teoria e tecniche dell’informazione giuridica (ITTIG-CNR) e della Fondazione per la formazione forense dell’Ordine degli avvocati di Firenze, sotto il patrocinio dell’Ordine degli avvocati di Firenze e della Scuola superiore dell’Avvocatura.
  • Docente di teorie e tecniche della digitalizzazione del materiale librario:
    -    Nell’a.a. 2006/2007, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate dal Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania ha tenuto un laboratorio denominato Conservare e valorizzare il libro antico.
    -    Nell’ambito del Workshop sulla conservazione di alcuni materiali della biblioteca organizzato della sezione AIB Sicilia e dal Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania ha tenuto un seminario denominato "Il manoscritto digitale" (12/04/2007).
    -    Dall’a.a. 2006/2007 all’a.a. 2007/2008 è tutor didattico per le attività di tirocino previste per gli studenti dei corsi di laurea della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania inerenti al progetto di digitalizzazione del “Fondo Federico De Roberto”, custodito presso la Biblioteca della Società di Storia Patria di Catania.
    -    Nell’a.a. 2006/2007, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate da la.mu.s.a., il laboratorio multimediale della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, ha tenuto un laboratorio denominato "Manoscritti digitali".
    -    Nell’a.a. 2007/2008, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate da la.mu.s.a., il laboratorio multimediale della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, ha tenuto un laboratorio denominato "Conservare il testo".
    -    Nell’a.a. 2008/2009, nell’ambito delle attività laboratoriali organizzate da la.mu.s.a., il laboratorio multimediale della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, ha tenuto un laboratorio denominato "Manoscritti digitali".

 

Partecipazione a congressi in qualità di relatrice:

  • Ha partecipato, con una relazione dal titolo "Una lingua 'diversa': l’italiano nella percezione storico-linguistica di Giacomo Leopardi", al XVIII Congresso AISLLI, Identità e diversità nella lingua e nella letteratura italiana, (Lovanio - Louvain-la-Neuve – Anversa – Bruxelles 16-19 luglio 2003).
  • Ha partecipato, con un intervento dal titolo "L’italiano 'monocorde' della teleletteratura", alla Giornata di studi L’italiano in pubblico oggi:televisione, radio, cinema, internet, comunicazione politica, promossa dal CLIEO (Centro di Linguistica Storica e Teorica), dalla Scuola di Dottorato in Linguistica dell’Università degli Studi di Firenze e dal Circolo Linguistico Fiorentino (26 maggio 2006).
  • Ha partecipato, con una relazione dal titolo "Il fondo Federico De Roberto: digitalizzare per conservare", alla Giornata di Studi Grid Open Day per l’arte, la musica e le scienze umanistiche (Catania, 16 giugno 2008), promossa dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, dall’INFN (Istituto nazionale di Fisica Nucleare) e dal Consorzio COMETA.
  • Ha partecipato, insieme a Marina Pietrangelo e Sebastiano Faro, con una relazione dal titolo "La Guida alla redazione degli atti amministrativi. Regole e suggerimenti", alla presentazione del manuale per la redazione degli atti amministrativi, nell’ambito di Dire & Fare – XIII rassegna dell’innovazione nella P.A. (Firenze, Fortezza Da Basso, 19 novembre 2010).
  • Ha partecipato, insieme ad Angela Frati, con una relazione dal titolo "Dalla lingua normativa alla lingua amministrativa: esperienze di semplificazione nella Regione Toscana", al IX Convegno internazionale dell’ASLI (Firenze, Accademia della Crusca, 2-4 dicembre 2010).
  • Ha partecipato, insieme ad Angela Frati, con una relazione dal titolo "Suggerimenti linguistici per la scrittura amministrativa", al Convegno di studi La redazione degli atti amministrativi: linguisti e giuristi a confronto, (Firenze, Accademia della Crusca, 11 febbraio 2011).
  • Ha partecipato, con una relazione dal titolo "La Guida alla redazione degli atti amministrativi: suggerimenti linguistici", alla Giornata di Studio Comunicare e semplificare la Pubblica amministrazione: la scrittura degli Atti (Catania, 7 novembre 2011) promossa dal Comune di Catania, dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Catania, dall’Accademia della Crusca e dall’ITTIG (Istituto Di Teoria e Tecniche Dell’informazione Giuridica – CNR).
  • Ha partecipato con una relazione dal titolo "La lingua di originali e miniserie: cinquant’anni di biografie raccontate in tv", al Convengo L’Italia e i mass media (Bergen, 17-19 novembre 2011).
  • Ha partecipato, con una relazione dal titolo "Il plurilinguismo 'asimmetrico' della Sicilia del XVI e del XVII secolo", al XLVI Congresso Internazionale SLI 2012 Plurilinguismo/Sintassi (Siena, 27 – 29 settembre 2012).
  • Ha partecipato, insieme ad Angela Frati, con una relazione dal titolo "La Crusca e la lingua degli uffici: sondaggi lessicali nella V impressione" al X Convegno dell’ASLI 2012 Il Vocabolario degli Accademici della Crusca (1612) e la storia della lessicografia italiana (Padova e Venezia, 29 novembre - 1 dicembre 2012).
  • Ha partecipato, insieme a Lorenzo Nannipieri, con una relazione dal titolo "La lingua delle pubbliche amministrazioni sui Social Network nelle comunicazioni con i soggetti minori", al seminario La lingua della pubblica amministrazione nelle comunicazioni telematiche con le “nuove” minoranze linguistiche, organizzato nell’ambito del progetto PRIN 2010–2011 La lingua come fattore d’integrazione politica e sociale (30 maggio 2014).
  • Ha partecipato, con una relazione dal titolo "L’italiano fuori di Toscana nei film di Pieraccioni: 'mi piaceva che si sentissero anche tutti i dialetti d’Italia'”, al Convegno internazionale Dialetto parlato, scritto, trasmesso, organizzato dal Dipartimento di studi linguistici e letterari dell’Università di Padova (Sappada/Plodn, 2-5 luglio 2014).
  • Ha partecipato con una relazione dal titolo "Giudizi e pregiudizi linguistici nella pagina Facebook dell’Accademia della Crusca" al Convegno internazionale Dialetto nel tempo e nella storia, organizzato dal Dipartimento di studi linguistici e letterari dell’Università di Padova (Sappada/Plodn, 2-5 luglio 2015).

 

Pubblicazioni

  • Volumi:
    -   Processi di toscanizzazione nella Sicilia del Cinquecento. Analisi linguistica dell’Iconomica di Paolo Caggio, Tesi di Dottorato inedita, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Catania (2003-2004).
  • Saggi e articoli:
    -   La lingua “perfetta”: l’italiano nello Zibaldone di Giacomo Leopardi, in M. Biffi, O. Calabrese, L. Salibra, a cura di, Italia linguistica: discorsi di scritto e di parlato. Nuovi Studi di Linguistica Italiana per Giovanni Nencioni, Siena, Protagon Editori, 2005, pp. 147-160.
    -   Incunaboli e cinquecentine stampate in Sicilia conservate presso le Biblioteche riunite Civica e A. Ursino Recupero, in «ASSO», 1, Note 2004.
    -   Una lingua “diversa”: l’italiano nella percezione storico-linguistica di Giacomo Leopardi, in S. Vanvolsem, S. Marzo, M. Caniato, G. Mavolo, a cura di, Identità e diversità nella lingua e nella letteratura italiana, Atti del XVIII Congresso AISLLI (Lovanio – Louvain-la-Neuve – Anversa – Bruxelles, 16-19 luglio 2003), Firenze, Franco Cesati Editore, 2007, pp. 723-736.
    -   La norma “estratta”: la Memoria degli errori di Vincenzo Auria e i Commentarii della lingua italiana di Girolamo Ruscelli, in «Bollettino» del Centro di studi filologici e linguistici siciliani, Palermo, 21, pp. 323-364.
    -   L’italiano regionale composito del ceto mezzano nella Sicilia cinquecentesca: il Compendio della civil conversazione di Geronimo Gioeni et Cardona, in «Bollettino» del Centro di studi filologici e linguistici siciliani, Palermo, 22, pp. 203-260.
    -   Fiction storica in costume e miniserie, in E. Mauroni e M. Piotti, a cura di, L’italiano televisivo 1976-2006, Atti del Convegno (Milano, 15-16 giugno 2009), Firenze, Accademia della Crusca, 2010, pp. 125-141.
    -   Dal dialetto alla lingua: tipologie testuali nella Catania borbonica, in E. Iachello, a cura di, Storia di Catania. La grande Catania. La nobiltà virtuosa, la borghesia operosa. L’Ottocento, Catania, Domenico Sanfilippo Editore, 2010, pp. 281-295.
    -   Dalla lingua normativa alla lingua amministrativa: esperienze di semplificazione nella Regione Toscana, in Storia della lingua italiana e storia dell’Italia unita. L’italiano e lo stato nazionale, con A. Frati, Atti del IX Convegno internazionale dell’ASLI (Firenze, Accademia della Crusca, 2-4 dicembre 2010), Firenze, Franco Cesati Editore, 2010, pp. 311-320.
    -   The Accademia della Crusca, con A. Frati, V. Gheno, in Safeguard of Cultural Heritage: A Challenge from the Past for the Europe of Tomorrow, Cost Strategic Workshop (July 11th-13th, 2011), Firenze University Press, 2011, pp. 110-111.
    -   La lingua di originali e miniserie: cinquant’anni di biografie raccontate in tv, in L’Italia e i mass media, Atti del Convegno (Bergen, 17-19 novembre 2011), Roma, Aracne, pp. 101-126.
    -   Modelli di parlato del «ceto mezzano» e Siciliano e toscano nel romanzo storico, nella pubblicistica e nella testualità scientifica, in Lingue e culture in Sicilia, a cura di G. Ruffino, Palermo, Centro di studi filologici e linguistici siciliani, 2013.
    -   Il plurilinguismo “asimmetrico” della Sicilia del XVI e del XVII secolo, Atti del XLVI Congresso Internazionale SLI 2012 Plurilinguismo/Sintassi (Siena, 27 – 29 settembre 2012), Roma, Bulzoni,  pp 399-415.
    -   La Crusca e la lingua degli uffici: sondaggi lessicali nella V impressione, con Angela Frati, Atti del X Convegno dell’ASLI 2012 Il Vocabolario degli Accademici della Crusca (1612) e la storia della lessicografia italiana (Padova e Venezia, 29 novembre – 1° dicembre 2012), Firenze, Franco Cesati Editore, pp. 379-391.
    -   Giacomo Leopardi: «Un grande storico della lingua italiana», in «La Rassegna della Letteratura Italiana», anno 117°, serie IX, n. 1, gennaio-giugno 2013, pp. 31-53.
    -   L’immagine linguistica. Osservazioni sulla lingua ufficiale dell’Ateneo, con M. Biffi, L. di Valvasone, L. Francalanci, A. Frati, in Comunicare l’Università di Firenze. Percorsi, sperimentazioni e prospettive, a cura di Carlo Sorrentino, Firenze University Press, 2014, pp. 77-107.
    -   La giustifica, il soddisfo e lo sconsiglio: su alcuni deverbali a suffisso zero nella lingua di oggi, con Angela Frati, in La lingua variabile nei testi letterari, artistici e funzionali contemporanei: analisi, interpretazione, traduzione, XIII congresso SILFI (Palermo, 22-24 settembre 2014), riassunti e testi in cd, Palermo, Centro di studi filologici e linguistici siciliani, 2014, pp. 1-13.
    -   L’italiano fuori di Toscana nei film di Pieraccioni: “mi piaceva che si sentissero anche tutti i dialetti d’Italia”, in Dialetto parlato, scritto, trasmesso, a cura di Gianna Marcato, Padova, Cleup, 2015, pp. 161-167.
    -   Giudizi e pregiudizi linguistici nella pagina Facebook dell’Accademia della Crusca, in Dialetto nel tempo e nella storia, a cura di Gianna Marcato, Padova, Cleup, 2016, pp. 315-323.
    -   Osservazioni sul toscano nelle Annotazioni di Argisto Giuffredi, in “Acciò che il nostro dire sia ben chiaro”. Scritti per Nicoletta Maraschio, Firenze, Accademia della Crusca, in corso di stampa.
    -   Osservazioni sulla lingua della PA: come i siti e i social network istituzionali comunicano con chi parla una lingua minore? con Angela Frati, in La lingua della comunicazione pubblica al tempo di internet: profili giuridici e linguistici, a cura di Marina Pietrangelo, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, in corso di stampa
  • Curatele e recensioni:
    -    L’italiano e il mare. Approdi e partenze, esplorazioni e commerci, industrie, paesaggi e amori nella lingua ponte del Mediterraneo. Percorsi di letture e immagini, a cura di, G. Alfieri, A. Antonini, P. Bianchi, L. Coveri, N. De Blasi, D. De Martino, C. Gizzi, L. Greco, S. Iannizzotto, F. Montuori, F. Sabatini, R. Sardo, L. Tomasin, Firenze, Accademia della Crusca, 2007.
    -    Guida per la redazione degli atti amministrativi: regole e suggerimenti, a cura di, G Alfieri, M Biffi, M. Carli, C. Ciampi, S. Faro, A. Frati, S. Iannizzotto, R. Libertini, N. Maraschio, P. Mercatali, M. Picchi, M. Pietrangelo, C. Robustelli, F. Romano, R. Sardo, P. Spinosa, Firenze, Istituto di teoria e Tecniche dell’Informazione Giuridica del Consiglio Nazionale delle Ricerche, 2011.
    -    Rosaria Sardo, «Registrare in lingua volgare». Scritture pratiche e burocratiche in Sicilia tra ’600 e ’700, «Bollettino del Centro di studi filologici e linguistici siciliani», Supplemento, 15, Palermo, 2008, pp. 234, in «ASSO», anno CV - 2009 - serie II, pp. 533-534.
    -    L’italiano dalla nazione allo Stato, a cura di V. Coletti, con la collaborazione di S. Iannizzotto, Firenze, Le Lettere, 2011.
    -    La teoria leopardiana della lingua di Francesco Colagrosso, a cura di S. Iannizzotto, Sesto Fiorentino, apice libri, 2014.
  • Redazione di schede linguistiche, in risposta a quesiti pervenuti all’Accademia della Crusca, pubblicate nella sezione “Consulenza linguistica” del sito web:
    L’uso “asseritamente” esatto di asseritamente (con A. Frati)
    Per non rimanere basito
    Nelle more di capire (con A. Frati)
    Laurea ad honorem o laurea honoris causa? (con A. Frati)
    Che cos’è una (lettera) roneata?
    Lo sconsiglio… si può consigliare! (con A. Frati)
    In ottemperamento alla lingua italiana (con A. Frati)
    Se proprio si vogliono adire le vie legali… (con A. Frati)
    Chi è effettivamente l’ospite (con A. Frati)
    Il troppo stroppia o storpia (con A. Frati)
    Di un tanto si dà notizia (con A. Frati)
    Sul termine capofilato (con A. Frati)
    Una questione sfidante (con A. Frati)
    Un deverbale a suffisso zero: il soddisfo (con A. Frati)
    Il continuo della questione (con A. Frati)
    Il libretto delle giustifiche (con A. Frati)
    Si dice arancino o arancina?



 

 

 

 
ultimo aggiornamento: 09-Ago-2016
Unifi Home Page

Inizio pagina