Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DILEF Dipartimento di Lettere e Filosofia

Dottorato di ricerca

 

 Referente: Cristina Andreotti


Riferimenti legislativi:

  • Legge 210 del 3 luglio 1998 art. 4 – dottorato di ricerca;
  • legge 30 dicembre 2010 n. 240, in particolare l'art. 19;
  • D.M. 509/99 recante norme concernenti l'autonomia didattica degli Atenei;
  • D.M. n. 45/2013 - "Regolamento recante modalità di accreditamento delle sedi e dei corsi di dottorato e criteri per l'istituzione dei corsi di dottorato da parte degli enti accreditati";
  • Regolamento di Ateneo in materia di dottorato di ricerca;
  • delibere del Consiglio di Amministrazione (26/02/2014) e del Senato Accademico (12/03/2014);
  • Statuto dell'Università degli Studi di  Firenze.

 

Dottorandi

Per un’illustrazione generale dello status di dottorando si consiglia di consultare il Regolamento per l’accreditamento, l’istituzione e il funzionamento dei corsi di Dottorato di Ricerca dell’Università degli Studi di Firenze [ pdf ], in particolare l’art. 17 “Diritti e doveri dei dottorandi”.

 

Iscrizione ai corsi di Dottorato

Per informazioni relative alle iscrizioni e al pagamento delle tasse rivolgersi all’Ufficio Dottorato di Ricerca, che ha la competenza in materia: dottoratounifi.it

 

Tasse e contributi 2019/2020

Tassa Regionale per il diritto allo studio il cui importo per l’a.a. 2018/2019 è stabilito in € 140,00

Ai sensi dell’art. 1, commi 262 e 252 della Legge 11 dicembre 2016 n. 232 tutti i dottorandi iscritti ai corsi di dottorato sono tenuti al versamento della tassa regionale per il diritto allo studio  (ex art.18, comma 8, del D.Lgs. n. 68 del 29 marzo 2012).
Sono esenti dal pagamento i casi indicati al paragrafo 13.5 del Manifesto degli Studi – 2019/2020 [ pdf ] - come specificato anche nei moduli di iscrizione.
La competenza in materia è dell’Ufficio Dottorato di Ricerca: dottoratounifi.it.

 

Accesso ai servizi online

L’accesso ai servizi online è possibile utilizzando il numero di matricola ricevuto dall’ufficio Dottorato.
L’accesso viene disattivato dopo cinque anni dal conseguimento del titolo.

  • user: DTmatricola
  • la password è quella scelta al momento della registrazione al concorso di ammissione al Dottorato

In caso di smarrimento della password è possibile effettuarne il recupero

 

Soggiorno all'estero dei dottorandi

I titolari di borsa che effettuano dei periodi di studio o ricerca all'estero, secondo quanto previsto dal Regolamento, hanno diritto alla maggiorazione della borsa di studio del 50%; il soggiorno non potrà superare complessivamente i 18 mesi.
Almeno 10 giorni prima della partenza i dottorandi dovranno presentare richiesta di autorizzazione (si veda l’allegato) per soggiorno di studio all’estero che dovrà essere autorizzato:

  • dal Coordinatore del corso e dal Direttore del Dipartimento per periodi pari o inferiori a sei mesi
  • dal Collegio dei Docenti per periodi superiori ai sei mesi

La richiesta dovrà essere trasmessa o consegnata alla referente del Dottorato, Cristina Andreotti che provvederà a sottoporla alla firma del Coordinatore e del Direttore del Dipartimento oppure al parere del Collegio dei Docenti.

Ai fini del pagamento della maggiorazione, il dottorando è tenuto a trasmettere la conferma dell’avvenuto soggiorno secondo le seguenti modalità:

  • a conclusione di ogni mese di soggiorno (modulo in versione  rtf  e  pdf ), nei termini e secondo le modalità illustrate nella Nota del Dirigente dell’Area Servizi alla Didattica del 2 febbraio 2017, prot. n. 15852;
  • oppure un’unica conferma (modulo in versione  rtf  e  pdf ) a conclusione del periodo complessivo del soggiorno.

Le conferme dovranno essere trasmesse o consegnate alla referente del Dottorato, Cristina Andreotti, che provvederà a sottoporle alla firma del Coordinatore.
Contestualmente alla richiesta di autorizzazione in oggetto i dottorandi dovranno anche presentare richiesta di missione online attraverso l’apposito applicativo.

 

Richiesta di autorizzazione per missione in Italia

Tutti i dottorandi, con o senza borsa, per motivi assicurativi e per il rimborso delle spese di mobilità (a partire dal II anno) sono tenuti a presentare richiesta di missione online per qualsiasi missione di studio in Italia.
I dottorandi senza borsa utilizzeranno sempre l’applicativo online anche per il soggiorno di studio all’estero.
Per eventuali chiarimenti sull'applicativo per richieste di missioni online, è possibile rivolgersi  a Donatella Zagli

 

Modulistica per istanze varie

  • Modulo di rinuncia al corso di dottorato [ rtf ]  [ pdf ]

  • Modulo di rinuncia alla borsa di dottorato [ rtf ]  [ pdf ]

  • Modulo richiesta sospensione del corso di Dottorato [ rtf ]  [ pdf ]
    La ripresa della frequenza deve essere deliberata dal Collegio dei Docenti. In mancanza di delibera la ripresa può essere comunicata dal Coordinatore e ratificata al successivo Collegio.
    Modulo comunicazione ripresa della frequenza [ rtf ]  [ pdf ]

  • Modulo richiesta compatibilità attività lavorativa [ rtf ]  [ pdf ]
    Gli iscritti ai corsi di dottorato hanno l’obbligo di frequentare a tempo pieno. L’attività lavorativa in concomitanza con la frequenza del corso di dottorato deve essere autorizzata obbligatoriamente dal Collegio dei Docenti che deve valutarne la compatibilità.

 

Accordi internazionali di cotutela di tesi di Dottorato

Informazioni sugli accordi e sulla tesi di dottorato sono reperibili sul Regolamento, all’art. 26 e sulla pagina dedicata al Dottorato di Ricerca del sito UNIFI (Linee guida; schema tipo convenzione di cotutela).
La convenzione di cotutela, concordata tra l’Università di Firenze e un’Università straniera dovrà essere approvata, su richiesta del dottorando, dal Collegio dei Docenti e dal Consiglio del Dipartimento sede amministrativa del corso.
Dopo che il testo della convenzione sarà stato concordato e approvato da entrambe le università e in seguito alle suddette approvazioni, la referente invierà la documentazione (delibere del Collegio e del Consiglio di Dipartimento, originali della convenzione) all’ufficio dottorato di ricerca per la firma del Rettore.
Si fa presente che si tratta di una procedura lunga e articolata per le difficoltà che spesso emergono dal confronto tra due legislazioni diverse, seppur tuttavia intenzionate a giungere ad un accordo comune.

 

Certificazione di "Doctor Europaeus"

Per il rilascio della certificazione aggiuntiva di Dottorato Europeo, secondo quanto deliberato dal Senato Accademico nella seduta del 16 giugno 2010, è richiesto il parere favorevole del Collegio dei docenti e la sussistenza dei requisiti indicati nel Regolamento all’art. 27 di seguito citato:

“Su richiesta del Dottorando, l’Ateneo può rilasciare la certificazione di Doctor Europaeus, aggiuntiva al titolo nazionale del relativo Dottorato, nel caso che ricorrano le seguenti condizioni:
a.    la discussione della tesi finale è effettuata previa presentazione di due giudizi positivi (controrelazioni) concernenti la tesi stessa da parte di professori o ricercatori provenienti da due Università europee diverse da quella in cui viene discussa;
b.   almeno un membro della Commissione d'esame appartiene ad una istituzione accademica o di ricerca di un paese dell’Unione diverso da quello in cui viene discussa la tesi;
c.    parte della discussione della tesi avviene in una delle lingue ufficiali dell’Unione europea, anch’essa diversa da quella del paese in cui la tesi viene discussa;
d.    parte della ricerca presentata nella tesi è stata eseguita durante un soggiorno di almeno tre mesi in un paese europeo diverso da quello del dottorando”.

Il dottorando interessato dovrà pertanto presentare richiesta al Collegio dei Docenti.
Per eventuali informazioni rivolgersi alla referente, Cristina Andreotti.

 

Esame finale

A conclusione dei 3 anni di dottorato, entro il 31 ottobre, i dottorandi sono tenuti a trasmettere il PDF della tesi di dottorato al Dipartimento di Lettere e Filosofia, all’indirizzo della segreteria: segr-dipletterefilosofia.unfi.it.
La referente provvederà ad inviare la documentazione ai valutatori esterni nominati dal Collegio dei docenti, ai fini dell’ ammissione del dottorando all’esame finale.
I due valutatori esprimeranno un giudizio analitico scritto sulla tesi e ne proporranno:

  • l’ammissione alla discussione pubblica;
  • il rinvio per un periodo non superiore a sei mesi, se riterranno necessarie significative integrazioni o correzioni.

In caso di ammissione all’esame finale  - che dovrà essere sostenuto entro 3 mesi dalla data del Decreto di nomina della Commissione - i candidati sono tenuti:

  • a trasmettere la tesi in PDF ai componenti della commissione;
  • a consegnare un originale presso la Segreteria del Dipartimento di Lettere e Filosofia.

Per  informazioni relative all’iscrizione all’esame finale, alla dichiarazione relativa al deposito delle tesi di dottorato, alla dichiarazione per il rilascio della certificazione di conseguimento del titolo,  si veda la pagina dedicata al Dottorato di Ricerca sul sito UNIFI

 

 

 
ultimo aggiornamento: 12-Dic-2019
Unifi Home Page

Inizio pagina